9474652420519448 01688101952603718437

domenica 7 agosto 2011

JURASSICK PARK - Steven Spielberg

  


In un’isola vicino al Costa Rica uno strano incidente fa fracassare la cassa nella quale si intuisce essere trasportato un animale non poco selvaggio. Due paleontologi, Alan Grant e Ellie Sattler, che si trovano vicino a San Domingo, vengono avvicinati da John Hammond. Costui intende chiedere loro una perizia su un parco che sta per essere da lui approntato. Si tratta di Jurassic Park, un "parco a tema" incentrato sull’era dei dinosauri. I finanziatori hanno alcune perplessità e la perizia potrebbe indurli a cambiar idea. Il parco è costruito sulla base di una serie altamente sofisticata di computer che fungono da sistema di controllo, ma il responsabile, Tennis Nedry, che non stima sufficiente la paga ricevuta, medita di impadronirsi di due embrioni di dinosauro. I due paleontologi arrivano a Jurassic Parck e qui conoscono l’avvocato Donald Gennaro, il quale nutre seri dubbi sul successo dell’impresa, ed è anche un matematico, Jan Malcom. Ai visitatori viene spiegato il modo in cui, grazie all’ingegneria genetica, è stato possibile riprodurre i dinosauri (alcune zanzare rigonfie di sangue degli animali rimasero intrappolate nell’ambra cento milioni di anni fa, e dunque gli scienziati odierni, attraverso il DNA contenuto nel liquido, hanno potuto ricreare gli animali). Finalmente il gruppo si prepara per una visita completa del luogo, e a loro si uniscono i due nipotini dello stesso Hammond, il qual però non si unisce a loro, preferendo rimanere a controllare tutto nella centrale operativa.
Si prepara intanto una tempesta, mentre Nedry si allontana dal Parco tentando di raggiungere la nave sulla quale vorrebbe allontanarsi con gli embrioni. La bufera mette fuori uso tutti i sistemi di protezione e il temibile Tirannosauro rompe ogni recinzione e si mette in caccia dei malcapitati. Gennaro abbandona vigliaccamente i due bambini, ma verrà presto raggiunto dalla belva, I ragazzi restano chiusi nell’auto, ma vengono presto salvati da Alan. Anche Nedry cade vittima della situazione…, un Dilophosauro lo uccide e gli embrioni vengono perduti.
Grant tenta di tener buoni i bambini, mentre Ellie aiuta Malcom a mettersi in salvo. Il mattino dopo Alan, sulla via del centro visitatori, scopre con i ragazzi delle uova di dinosauro le quali provano che, nonostante le affermazioni di Hammond in senso contrario, gli animali possono riprodursi naturalmente, Alan e i bambini stanno per valicare la rete metallica collegata alla centrale proprio nel momento in cui Ellie sta tentando di ripristinare la corrente ad alta tensione. Scampati per il rotto della cuffia, i tre arrivano al centro proprio quando i pericolosissimi Velociraptor invadono il luogo, dopo aver ucciso un aiutante. La loro prossima preda sono i due ragazzi, che riescono temporaneamente a fuggire fino a che il Tirannosauro giunge sulla scena ad ingaggiare battaglia con gli altri animali.
I superstiti possono quindi guadagnare un elicottero e allontanarsi dal luogo dell’impossibile progetto.




Questo film di Steven Spielberg è tratto dall’omonimo libro di Michael Crichton.
La trovata di un parco di divertimenti che si pone come una sorta di mondo autonomo, di universo strutturato in modo da superare le nozioni di curiosità e stupore parentetici per diventare ontologicamente quello che invece esso era in precedenza stato in termini di occasione, è in fondo una specie di exempum dalle tinte non poco spielberghiane.
Jurassic Parck è costato 100 miliardi di vecchie lire e ne ha portati a casa almeno 2.000. In termini economici, è stato un successo. e lo è stato anche in termini tecnologici… 52 scene del film, fra le quali si distingue quella della corsa degli animali, sono scene girate in computer…, e quindi faccio un elogio alla tecnologia. Ma questo non è un parcfo divertimenti… è un film, girato da un uomo che ha sempre testimoniato in modo ammirevole il suo senso del racconto, il suo amore per la fantasia che regolarmente prende il corpo di una favola, spesso completamente fantastica, altre volte sul bordo di una realtà che la sua abilità di mago riusciva sempre a trasformare in avventura. La qualità strettamente spettacolari di Jurassic Park sono paragonabili ad una gita allo zoo. Luogo di essenziale esplosione dello stupore infantile, questo, come qualsiasi altro parco, chiede pensiero ma anche consumo e rimarco la mancanza in questo film la mancanza del fine divulgativo scientifico dell’originario romanzo avendo scelto la strada consumistica, girando scene inconsistenti e contraddittorie.
Clamorosa, in questo senso, la scena del triceratopo malato, nelle cui feci i nostri eroi trovano strane bacche rosse. La digressione è promettente nel suo biologico mistero, che cosa mai nasconderà? Ebbene nulla, poiché del triceratopo e di quella inquietante scoperta non si ha più notizia.
Il guasto ai sistemi del parco avviene a causa di un sabotaggio collegato a un episodio di spionaggio industriale, ma di chi e perché non si sa, come del resto non si sa con esattezza, in termini tecnici, cosa abbia causato il guasto.
Una costante di Spielberg è la presenza, come parte integrante dell’avventura, dei bambini e, la sequenza dei Velociraptor che dà loro la caccia nella cucina, è un gran pezzo di alta tensione drammatica.
Jurassic Park non manca di risvolti interessanti, che vengono tutti dal romanzo originale di Crichton, ma che ha subito non pochi ridimensionamenti in ambito di trattazione scientifica nella sceneggiatura.
Mi è piaciuto comunque il film, un buon film di intrattenimento, con cui ci culla in volo sullo sfondo di una luna di dimensioni impossibili verso l’isola-che-non-c’è. Ma qui l’isola può diventare pericolosa…, fiaba e fantascienza…una linea sottile…



JURASSIC PARK

REGIA - Steven Spielberg

SCENEGGIATURA - Michael Crichton, David Koepp 
dal romanzo di M. Crichton

FOTOGRAFIA - Dean CundeyMontaggio - Michael KahnScenografia - 
Rick Carter

MUSICA - John Williams

EFFETTI SPECIALI - Tennis Muren, Michael Lantieri, 
Stan Wiston, Phil Tipper


INTERPRETI - Sam Neill (Grant)…Laura Dern (Ellie)…
Jeff Goldblum (Ian Malcom)…Richard Attenborough(Hammond)
B.D.Wong (Wu)…Samuel L.Jackson (Arnold)…
Wayne Knight (Nedry)…Joseph Mazzello(Tim)…
Ariana Richards (Lex) Bob Peck (Muldoon)…
Martin ferrero (Donald Gennaro)


PRODUZIONE - Katleen Kennedy... Gerard R.Molen


DURATA - 121 minuti.

Nessun commento: