9474652420519448 01688101952603718437

giovedì 29 settembre 2011

IL LIBRO DELLA GIUNGLA (The Jungle Book - Mowgli) - Walt Disney

   
IL LIBRO DELLA GIUNGLA 
Titolo originale - The Jungle Book
Paese - Stati Uniti
Anno - 1967
Durata - 75 minuti
Colore - Colore
Audio - Sonoro

Genere - Animazione, commedia, musicale
Regia - Wolfgang Reitherman
Soggetto - Tratto dal libro "Il libro della giungla" di Rudyard Kipling
Sceneggiatura - Larry Clemmons, Ralph Wright, Ken Anderson, Vance Gerry
Produttore - Walt Disney
Casa di produzione - Walt Disney Productions
Distribuzione (Italia) - Buena Vista Distribution
Animatori - Milt Kahl, Ollie Johnston, Frank Thomas, John Lounsbery, Hal King, Eric Cleworth,
Eric Larson, Fred Hellmich, Walt Stanchfield, John Ewing, Dick Lucas, Dan MacManus
Montaggio - Tom Acosta, Norman Carlisle
Musiche - George Bruns, Terry Gilkyson, Richard M. Sherman, Robert B. Sherman

  
PERSONAGGI
  
Mowgli - Un bambino indiano, trovato in una cesta da Bagheera la pantera nera e allevato poi da una famiglia di lupi. Quando viene a sapere che Shere Khan la tigre vuole ucciderlo, anziché andare al villaggio degli uomini come gli suggerisce Bagheera, decide di fare di testa sua. Sarà poi grande amico di Baloo l'orso, che gli insegnerà che ciò di cui ha bisogno si trova nella giungla. Verrà rapito da Re Luigi, re delle scimmie che vogliono sapere come fare il fuoco; salvato però da Baloo e da Bagheera. Dopo un litigio con Baloo scapperà nella giungla profonda dove per la seconda volta verrà ipnotizzato da Kaa il serpente, ma grazie all'intervento di Shere Khan riesce a scappare. Nel duello finale contro la tigre Mowgli riesce a legargli alla coda un ramo incendiato e a farlo fuggire terrorizzato. Alla fine Mowgli conosce Shanti, una bambina del villaggio e incantato la segue verso la sua nuova vita.
  

Baloo - E' un grande orso molto amico di Mowgli, un po' fannullone e irresponsabile ma molto legato al ragazzino. Convinto che il cibo sia lo "stretto indispensabile". Vorrebbe tenere Mowgli con sé come figlio ma grazie a Bagheera capisce che Mowgli deve per forza andare al villaggio. Alla fine rischia la sua vita per salvare Mowgli da Shere Khan.
  
Bagheera - E' una pantera nera; è molto legato a Mowgli. L'unico che prende sul serio il pericolo che corre rimanendo nella giungla. Serio e tranquillo riesce a far capire successivamente a Baloo che Mowgli deve andare al villaggio, altrimenti potrebbe morire a causa di Shere Khan.
  
Shere Khan - La tigre più malvagia e spietata della giungla, è convinto che Mowgli, diventato adulto, rappresenterà un pericolo per se e per la sua specie. Pertanto è deciso ad uccidere sia Mowgli sia tutti quelli che tenteranno di difenderlo. Ma solo una cosa lo terrorizza, il fuoco.

   
Kaa - E' un pitone perennemente affamato, molto furbo. Determinato a divorare Mowgli prima che lo faccia Shere Khan dal quale è terrorizzato. Quando gli capita Mowgli tra le spire, Kaa lo ipnotizza con gli occhi che cambiano colore e cantando con la sua voce acuta per farlo dormire, ma purtroppo ogni volta gli va male.

Akela - È un lupo, capobranco del branco dei lupi di Seeonee.
"Akela" significa "solitario" in hindi, urdu e punjabi.


Re Luigi
Il Colonnello Hathi è il comandante del gruppo di elefanti/soldati che sono la "pattuglia della giungla" ma è succube della moglie Guendalina. Più che una metafora sulla vita matrimoniale, dai più è interpretato come un riferimento alla società matriarcale degli elefanti, dove le femmine anziane guidano il branco


Buzzie
Guendalina
Figlio di Colonnello Hathi
Flaps
Dizzy
Rama
Shanti
  
   
Trama - Mowgli è un bimbo adottato da un branco di lupi. Grazie ad essi il piccolo impara la legge della giungla e la capacità di confrontarsi serenamente con gli altri animali. L’orso Baloo, la pantera Bageera e il pitone Kaa daranno un prezioso aiuto al giovane cucciolo di uomo nel momento in cui dovrà affrontare e vincere Shere kan, la tigre assassina mangiatrice di uomini...
  


    
Con "Il libro della giungla" (1967) si torna all'Arcadia di “Bambi”, ma con un tono meno incantato, anche nello stile grafico, che tende alla caricatura e nei numeri musicali, in parte jazzistici (il più memorabile è ovviamente “Ti mancan poche briciole...”).
Nella contrapposizione tra i due educatori del bambino, l'orso mattacchione e la pantera assennata, c'è ancora qualcosa di paludato, i tipi etico umoristici, come gli elefanti e il serpente, sono abbastanza scialbi (ma forse bisognerebbe aver ascoltato la tigre Shere Khan doppiata da George Sanders) e i dialoghi piuttosto verbosi.
Se Disney amava ripetere che i suoi film non sono per bambini, ma sono film per adulti che anche i bambini possono vedere, questo onestamente non vale per “Il libro della giungla”: qui è evidente che il target sono i piccolissimi.
   















 DISEGNI DA COLORARE DEL LIBRO DELLA GIUNGLA 































































    
____________________________________________________________________

1 commento:

Anonimo ha detto...

dolcissimo uomo....
S. :-*