9474652420519448 01688101952603718437

lunedì 15 ottobre 2012

SOGNI DI DONNA (Dreams - Kvinnodröm) - Ingmar Bergman



    
SOGNI DI DONNA

Titolo originale - Kvinnodröm
Lingua originale - Svedese
Paese - Svezia
Anno - 1955
Durata - 87 minuti
Colore - Bianco/Nero
Audio - Sonoro (mono)
Genere - Drammatico
Regia, Soggetto, Sceneggiatura - Ingmar Bergman
Produttore - Rune Waldekranz
Casa di produzione - Sandrews
Fotografia - Hilding Bladh
Montaggio - Carl-Olov Skeppstedt
Musiche - Stuart Görling
Scenografia - Gittan Gustafsson
Trucco - Sture Höglund

Interpreti e personaggi

Eva Dahlbeck, Susanne
Harriet Andersson, Doris
Gunnar Björntrand, il console Otto Sönderby
Ulf Palme, il signor Henrik Lobelius
Inga Landgré, la signora Lobelius
Benkt-Åke Benktsson, il signor Magnus
Sven Lindberg, Palle Palt
Kerstin Hedeby, Marianne, figlia di Otto Sönderby



    
Ingmar Bergman continuava ad alternare gli inverni teatrali e le estati cinematografiche. Nei periodi liberi dagli impegni con lo Stadsteater di Malmö, realizzò anche Sogni di donna. 
“Avevo carta bianca - scrive nell'autobiografia - la mia vita privata non esisteva praticamente più, vivevo immerso in uno sforza collettivo in cui tutto era diretto a fornire efficaci rappresentazioni”.

La direttrice di uno studio fotografico di Stoccolma e una delle indossatrici partono insieme per Göteborg. Hanno entrambe incontri – l'uno voluto e l'altro casuale – con uomini più maturi e già sposati.

È la storia di due donne innamorate. Susanna, direttrice di un atelier, ama Henrik, un uomo sposato. Per vederlo va con un pretesto nella città dove egli risiede. Insieme con lei parte Doris, un'indossatrice reduce da un litigio col fidanzata. Susanna telefona all'amante e lo incontra in un albergo. All'inizio i loro rapporti sono un po' freddi, ma poi si riscaldano e i due decidono di fare un viaggio insieme. Ma arriva la moglie di Henrik, che ha scoperto il tradimento. Convince il marito a tornare a casa e Susanna resta profondamente scossa.
Doris, nel frattempo, incontra per la strada un anziano signore che le regala vestiti e gioielli, la porta a casa dove trova la figlia, una donna cinica e corrotta con la quale la ragazza ha un diverbio. Doris se ne va. La rivediamo il giorno dopo tornata in città, riconciliata col fidanzato. Susanna, dal canto suo, straccia la lettera con la quale Henrik la invitava al viaggio.
  


   
Questo film non aggiunge molto al mondo poetico bergmaniano, ripropone temi abbastanza consueti: il rapporto uomo-donna, le delusioni dell'amore, la necessità di un rapporto non effimero con il partner, la contrapposizione fra le donne, sensibili e sincere, anche se infantilmente suggestionate dal sogno, e gli uomini, freddi, calcolatori ed egoisti. Dall'incontro-scontro tra l'immaturità femminile e l'aridità maschile nasce la crisi della coppia, che sarà un tema dominante di tanti film bergmaniani.
  






VEDI ANCHE . . .

IL SETTIMO SIGILLO - Ingmar Bergman

LA TERRA DEL DESIDERIO - Ingmar Bergman

IL POSTO DELLE FRAGOLE - Ingmar Bergman

UN'ESTATE D'AMORE - Ingmar Bergman

MONICA E IL DESIDERIO - Ingmar Bergman

UNA VAMPATA D'AMORE - Ingmar Bergman

MUSICA NEL BUIO - Ingmar Bergman

SOGNI DI DONNA -. Ingmar Bergman

IL FLAUTO MAGICO - Ingmar Bergman

IL BALLO DELLE INGRATE - Ingmar Bergman

L'IMMAGINE ALLO SPECCHIO - Ingmar Bergman

L'UOVO DEL SERPENTE - Ingmar Bergman

LEZIONE D'AMORE - Ingmar Bergman

FANNY E ALEXANDER - Ingmar Bergman