9474652420519448 01688101952603718437

venerdì 19 aprile 2013

IL TEATRO FRANCESE DELL'OTTOCENTO (The French theater of the Nineteenth Century)

Costume teatrale ottocentesco. Verso la metà del secolo ll teatro abbandonò i grandi temi romantici per occuparsi di  problemi di attualità politica e sociale
   
Contemporaneamente all'affermazione del dramma romantico riscuoteva grande successo in Francia un diverso tipo di teatro, il cui unico scopo era l'intrattenimento del pubblico. Principale esponente di questo teatro d'evasione fu Augustin Eugène Scribe (Parigi, 24 dicembre 1791 – Parigi, 20 febbraio 1861), autore di commedie dal dialogo vivace e dall'intrigo ben congegnato.
   
Augustin Eugène Scribe
  
Verso la metà del secolo gli autori teatrali abbandonarono i grandi temi romantici e si dedicarono all'analisi della società borghese e alla trattazione di problemi d'attualità politica e sociale (dramma a tesi) .
  
Guillaume Victor Émile Augier 
   
Alexandre Dumas figlio 
Fra gli autori più rappresentativi ricordo Guillaume Victor Émile Augier (Valence, 17 settembre 1820 – Croissy-sur-Seine, 25 ottobre 1889)  e Alexandre Dumas figlio (Parigi, 27 luglio 1824 – Marly-le-Roi, 27 novembre 1895), autore quest'ultimo del dramma romantico La signora delle camelie (1848).
  
Georges Courteline
  
Un tratto di amarezza emerge nelle commedie di Georges Courteline (Tours, 25 giugno 1858 – Parigi, 25 giugno 1929), che portano sulla scena personaggi mediocri (Boubouroche, 1893) . 
  
Eugène Marin Labiche
  
Georges Feydeau
     
Un altro genere molto popolare che si diffuse attorno alla metà dell'Ottocento fu la commedia leggera e brillante (vaudeville) rappresentata da Eugène Marin Labiche (Parigi, 6 maggio 1815 – Parigi, 22 gennaio 1888) e Georges Feydeau (Parigi, 8 dicembre 1862 – Rueil, 5 giugno 1921).
   
Henry François Becque
  
Negli ultimi trenta anni dell'Ottocento il teatro francese subì un processo di rinnovamento grazie all'opera di Henry François Becque (Parigi, 28 aprile 1837 – Parigi, 12 aprile 1899)  i cui capolavori sono I corvi (1875) e La Parigina (1885), in cui vengono sviluppati i temi dell'egoismo e dell'avidità che l'autore sentiva dominanti nella società del tempo.
   
Emile Zola
  
André Antoine 

La corrente letteraria del naturalismo e la riduzione teatrale dei romanzi di Emile Zola (Parigi, 2 aprile 1840 – Parigi, 29 settembre 1902) ebbero una grande influenza sulla riforma della messa in scena e della recitazione effettuata da André Antoine (Limoges, 31 gennaio 1858 – Le Pouliguen, 19 ottobre 1943), che nel 1887 fondò il Teatro Libero (Théàtre-Libre), che contribuì a far conoscere al pubblico francese i capolavori del teatro straniero contemporaneo.
  
Edmond Eugène Alexis Rostand
  


Nessun commento: