9474652420519448 01688101952603718437

martedì 21 ottobre 2014

CARLO GOLDONI - Cronologia biografica (Biographical chronology)

 Statua di Carlo Goldoni, Firenze

CARLO GOLDONI - Cronologia biografica

1707 - (25 febbraio) Carlo Goldoni nasce a Venezia in Ca' Centanni, a S. Tomà, da Giulio e Margherita Salvioni.

1712 - Il padre parte per Roma.

1712-16 - Vive a Venezia con la madre e la zia materna Marietta.

1715-16 - Primo componimento teatrale, tra gli otto e i nove anni. 
Nel 1716 i comici italiani tornano a Parigi da dove erano stati allontanati nel 1697.

1718-20 - Sono anni difficili che segnano il tramonto dello Stato veneziano. Nel '19 Goldoni è a Perugia dove il padre esercita la medicina. Segue i corsi di grammatica e retorica nel collegio dei Gesuiti. 
Voltaire scrive Oedipe.

1720-21-Presso i padri domenicani a Rimini.

1721 - Quindicenne raggiunge Chioggia con la barca dei comici. 
Lettres persanes di Montesquieu.

1721-22 - A Venezia, apprendista nello studio legale dello zio Indric. 
Viene eletto Doge Alvise Mocenigo.

1722 - A Milano presso il Marchese Goldoni e quindi a Pavia.

1723 - Entra nel collegio Ghislieri.
Rerum italicarum scriptores del Muratori.

1723-25 - Frequenta i corsi di legge presso l'Università di Pavia, trascorre a Chioggia le vacanze estive. 
Nel 1724 appare la Didone abbandonata del Metastasio. 
Nel '25 muore Alessandro Scarlatti.

1725 - Viene espulso dal collegio Ghislieri per la satira Il colosso contro le ragazze di Pavia.

1725-26 - Soggiorna col padre a Udine dove scrive e stampa sonetti d'argomento sacro Il quaresimale in epilogo.

1727 - Riprende gli studi a Modena. II padre lo richiama a Chioggia.

1728 - Entra nella Cancelleria criminale del podestà di Chioggia come aggiunto al coadiutore.

1729 - A Feltre nella cancelleria locale. Scrive due intermezzi, Il buon padre e La cantatrice.
Passione secondo Matteo di Bach.

1730 - Abita con la famiglia a Bagnocavallo (Ravenna). Il 29 gennaio il padre muore a soli quarantasette anni. 
Appaiono in quell'anno Il gioco dell'amore e del rischio di Marivaux, Brutus di Voltaire. Metastasio è poeta di corte a Vienna. Carlo Emanuele II è re di Sardegna.

1731 - Torna a Venezia con la madre e la zia. Studia presso I'avvocato Francesco Radi. Ottiene a Padova la laurea in legge. I
l Riccoboni pubblica in Francia L'Histoire du Théàtre Italien.

1731-32 - Frequenta lo studio dell'avvocato Terzi e l'accademia dell'Ortolani.

1732 - Ottiene il titolo di avvocato veneto. Scrive, per la compagnia dell' Anonimo, Buonafede Vitali, l'intermezzo Gli sdegni amorosi, ossia il Gondolier veneziano
Appaiono Adriano in Siria del Metastasio e Zaire di Voltaire.

1733 - Lascia Venezia portando con sé la tragedia lirica Amalasunta, si ferma a Vicenza, Verona, Brescia, più a lungo a Bergamo, giunge a Milano. Brucia la AmalasuntaGentiluomo di camera presso il Residente a Milano Orazio Bartolini. 
È I'anno della Serva padrona del Pergolesi, della Olimpiade del Metastasio.
Scoppia, in Polonia, la guerra di successione. 
Nel novembre del '33 Goldoni, a causa della guerra tra i Gallo-Sardi e gli Austriaci si ritira a Crema col Residente.

1734 - Assiste alla battaglia di Parma; a Casal Pusterlengo i disertori lo derubano; va a Brescia e Verona. Incontra il capocomico Imer del teatro San Samuele e torna a Venezia. Debutta in teatro con la tragicommedia in versi Il Belisario
Appaiono la Clemenza di Tito del Metastasio, le Lettere inglesi del Voltaire.

1735 - Segue la compagnia Imer a Padova e Udine.

1736 - È a Genova con la compagnia. Sposa Nicoletta Connio, figlia del notaio Agostino. 
Muore il Pergolesi.

1737 - Dirige il teatro d'opera di San Giovanni Grisostomo. 
Napoli si inaugura il San Carlo.

1738- Il Momolo cortesan al San Samuele, prima commedia in parte scritta e in parte a soggetto. 
E l'anno della Pace di Vienna.

1739 - È nominato console della Repubblica di Genova a Venezia. 
Appaiono la Pamela del Richardson e l'Attilio Regolo del Metastasio. 
Guerra di successione in Austria. Viene eletto papa Benedetto XIV.

1741 - Recita del Mercante fallito (La bancarotta)
A Vienna si inaugura il Burgtheater. Carlin Bertinazzi entra alla Comédie Italienne.

1743 - Al teatro San Samuele La contessina, primo dramma giocoso con musica del Maccari. Legge agli attori la Donna di garbo. Abbandona, insieme alla moglie, Venezia,
va a Bologna e Rimini.
Appaiono la Riforma del teatro del Riccoboni e la Merope del Voltaire.

1144 - Dirige gli spettacoli del teatro di Rimini durante l'occupazione austriaca. Si stabilisce a Pisa.

1745 - Esercita l'avvocatura a Pisa. È accolto tra i poeti arcadi col nome di Polisseno Fegejo. Conosce il Pantalone D'Arbes e incontra il capocomico Girolamo Medebach. Scrive,
per l'Arlecchino Antonio Sacchidel San Samuele di Venezia, il Servitore di due padroni.

1747 - Primo impegno col Medebach. 
Appare in Italia la prima traduzione delle tragedie di Corneille.

1748 - Abbandona l'avvocatura e raggiunge il Medebach a Mantova. Torna a Venezia dove si recita al teatro di Sant'Angelo, La vedova scaltra interpretata da Teodora Raffi-Medebach. 
Appaiono in Francia L'Esprit des lois di Montesquieu e Sémiramis di Voltaire.

1749 - La putta onorata al Sant'Angelo. Si impegna per la durata di quattro anni, come poeta della compagnia Medebach. Prima, al San Moisè, dell'Arcadia in Brenta, dramma giocoso musicato dal Galuppi, e al Sant'Angelo della Buona moglie. Polemica con l'abate Chiari poeta del teatro San Samuele. 
Il governo veneziano ordina la censura nei teatri.

1750 - Recita della Famiglia dell'antiquario. Dopo la caduta dell'Erede fortunata promette, al pubblico veneziano, sedici commedie nuove per il successivo anno comico. 
Esce a Venezia il primo tomo della raccolta di commedie presso l'editore Bettinelli. 
Prima della Pamela a Milano. 
Muoiono Bach e Muratori.

1750-51 - Le sedici commedie nuove vengono recitate al teatro di Sant'Angelo, tra queste Il
teatro comico..., Le femmine puntigliose...., La bottega del caffè...., Il bugiardo..., La finta ammalata..., L'avventuriere onorato...., I pettegolezzi delle donne.

1751 - Segue la compagnia a Torino, va a Genova con la moglie. Recita del MolièreTorino.

1752 - Recita al Sant'Angelo della Moglie saggia e delle Donne gelose. Segue la compagnia Medebach a Bologna per la recita della Serva amorosa.
Appare in Italia la traduzione delle tragedie di Voltaire.

1753 - Prime recite al Sant'Angelo della Locandiera interpretata dalla Marliani e delle Donne curiose. Passa al teatro di San Luca dei nobili Vendramin, si impegna a scrivere otto commedie l'anno. A Firenze si stampa la nuova raccolta di commedie presso I'editore Paperini. Il Medebach assume il Chiari e si riaccende la polemica tra goldonisti e chiaristi. La tragicommedia in versi La sposa persianainterpretata da Caterina Bresciani, ottiene un grande successo. 
Muore a Parigi il Riccoboni.

1754 - È a Modena, poi a Milano. Prima esecuzione al San Samuele del Filosofo di campagna musicato dal Galuppi. Muore la madre.

1755 - Recita delle Massere, delle Done de casa soa
A Venezia viene inaugurato il teatro di San Benedetto. 
Muoiono Montesquieu e Maffei.

1756 - Prima del CampielloSoggiorna presso la corte borbonica a Parma. 
Appaiono in Italia le opere di Molière tradotte. 
Scoppia la guerra dei Sette Anni. Casanova evade dalla prigione dei Piombi a Venezia.

1756-57 - A Parma è nominato poeta con una pensione annua.

1757 - Esce il Nuovo teatro comico stampato a Venezia dal Pitteri che comprende le commedie recitate al San Luca. Prima del dramma giocoso il Mercato di Malmantile musicato dal Fischietti. Polemica con Carlo Gozzi.

1758 - A Roma. È ricevuto dal papa Clemente XIII. 
Lettera sugli spettacoli di Rousseau e Saggio sulla poesia drammatica di Diderot.

1759 - Scrive Gli innamorati recitati a Venezia. Prime dei Morbinosi e dell'lmpresario delle Smirne
In Russia si apre il primo teatro pubblico.

1760 - Prima della Buona figliuola a Roma con musica del Piccinni. Prima de I rusteghi.
Riceve i versi in sua lode scritti dal Voltaire. Recite al San Luca del Curioso accidente e della Casa nova
Appare la Gazzetta Veneta di Gaspare Gozzi.

1761 - Prima della Buona madre
La Compagnia Sacchi recita al Samuele la prima fiaba di Carlo Gozzi, L'amore delle tre melarance che riapre la polemica. 
Esce il primo tomo della edizione Pasquali. Riceve l'invito della Comédie Italienne a Parigi. Si recita la Trilogia della villeggiatura.

1762 - Al San Luca Sior Todero brontolon..., Una delle ultime sere di carnovale, la commedia-congedo, e Le baruffe chiozzotte
Marco Foscarini è il nuovo Doge di Venezia. 
Lascia, con la moglie e il nipote Antonio, Venezia per recarsi a Parigi. Il lungo viaggio lo porta a Bologna, dove si ferma per malattia, a Parma, Genova, Nizza. Marsiglia, Lione; in agosto arriva a Parigi. La Comédie Italienne e l'Opéra comique si sono fuse. 
Venezia appaiono il Re cervola Turandot del Gozzi.

1763 - Carlino Bertinazzi e Camilla Veronese recitano alla Comédie Italienne di Parigi, i soggetti Les amours d'Arlequin et de Camille..., La jalousie d'Arlequin..., Les inquiétudes de Camille.
Muore Marivaux. Appaiono in Italia la Frusta letteraria del Baretti e Il Mattino del Parini.

1764 - Recita a Venezia, al San Luca, degli Amori di Zelinda e Lindoro
È l'anno del Dizionario filosofico del Voltaire.

1765 - Prima del Ventaglio al San Luca di Venezia. E nominato maestro di lingua italiana della principessa Adelaide, figlia di Luigi XV. Lascia la Comédie Italienne. Perde l'uso dell'occhio sinistro in seguito a malattia.

1765-69 - Soggiorna a Versailles.
Nel 1767 appaiono la Drammaturgia d'Amburgo del Lessing e il Saggio sul genere drammatico serio del Beaumarchais.

1769-70 - Torna a Parigi con una pensione annua della corte.

1771 - Visita il Rousseau. Viene rappresentato con successo il Bourru bienfaisant alla Comédie Française.

1775 - Torna a Versailles per insegnare italiano alle principesse Clotilde e Isabella sorelle di Luigi XVI.  Sono intanto apparsi in Francia il Paradosso sull'attore di Diderot e, in Germania,
l'Urfaust di Goethe. Appaiono Il barbiere di Siviglia di Beaumarchais e Cleopatra di Alfieri.

1776 - Si recita a Fontainebleau L'avare fastueux
Il 1776 è l'anno dello Sturm und Drang di Klinger e della dichiarazione d'indipendenza delle colonie americane.

1778 - Inaugurazione del Teatro alla Scala a Milano e morte di Rousseau e Voltaire. 
Maria Stuarda di Alfieri.

1780 - Torna definitivamente a Parigi.

1784-87 - Scrive i Mémoires che escono a Parigi in tre tomi nell'agosto del 1787. 
Nel 1782 era morto Metastasio. Era apparso il Saul dell'Alfieri
Nel 1783 pace di Versailles, nascita degli Stati Uniti. 
Nel 1784 muore Diderot, appare Il matrimonio di Figaro di Beaumarchais. 
Goldoni riceve la visita dell'Alfieri. 
Egmont di Goethe, Don Carlos di Schiller, Don Giovanni di Mozart.

1788 - L'editore Zatta di Venezia inizia la pubblicazione di tutte le opere di Goldoni che usciranno in quarantaquattro tomi entro il 1795.

1789 - Goldoni è a Parigi nell'anno della Rivoluzione, degli stati generali, dell'Assemblea nazionale e costituente, della presa della Bastiglia.
Washington è presidente degli Stati Uniti e Lodovico Manin ultimo Doge di Venezia.

1791 - Traduce La storia di miss Jenny romanzo della Riccoboni.
Goethe è a Weimar.
La costituente francese decreta la libertà degli spettacoli. 
Muore Mozart.

1792 - Con decreto dell'Assemblea legislativa viene soppressa la pensione al Goldoni che è malato e povero. È in atto la guerra rivoluzionaria, la monarchia cade, la Convenzione proclama la Repubblica. 
A Venezia si inaugura il teatro La Fenice.

1793 - Goldoni muore il 6 febbraio assistito dalla moglie e dal nipote.


VEDI ANCHE . . .



  

Nessun commento: