9474652420519448 01688101952603718437

giovedì 16 ottobre 2014

TEATRO RUSSO DELL'OTTOCENTO (Russian theater of the Nineteenth Century)

IL TEATRO RUSSO

Aleksandr Petrovič Sumarokov 

Il teatro nazionale russo nacque nella seconda metà del 1700 ad opera di Aleksandr Petrovič Sumarokov (San Pietroburgo, 25 novembre 1717 – Mosca, 12 ottobre 1777) e Denis Ivanovič Fonvizin (Mosca, 3 aprile 1745 – Mosca, 1º dicembre 1792).


Denis Ivanovič Fonvizin 

Nel XIX secolo si sviluppò una vera e propria letteratura nazionale russa di cui il teatro costituì un'importantissima parte. Caratteristica del teatro russo di questo periodo è la raffigurazione dell'ambiente in cui si muovono i personaggi che contribuiscono allo svolgimento della vicenda. Diversamente dal teatro europeo manca un personaggio centrale attorno al quale si sviluppa l'azione.


Aleksandr Sergeevič Puškin

La prima tragedia romantica russa è Boris Godunov (1825) di Aleksandr Sergeevič Puškin (Mosca, 6 giugno 1799, 26 maggio del calendario giuliano – San Pietroburgo, 10 febbraio 1837, 27 gennaio del calendario giuliano) in cui il drammaturgo si rifà alla storia nazionale russa e si ispira ai drammi storici di Shakespeare, rompendo con la tradizione classicistica francese che dominava le scene dell'epoca anche in Russia.


Nikolaj Vasil'evič Gogol' 

Nelle opere di Nikolaj Vasil'evič Gogol' (Bol'šie Soročincy, 20 marzo 1809 – Mosca, 21 febbraio 1852) ), nonostante l'apparente comicità, emerge un quadro realistico e disperato della società russa, in cui I'individuo è schiacciato dal potere e dalla burocrazia (L'ispettore, 1836). Unica via d'uscita sono la morte o la follia. Gogol si serve della comicità per indicare agli spettatori un modo per correggere le ingiustizie dell'esistenza.


Aleksandr Nikolaevič Ostrovskij 

Altro importante autore drammatico di questo periodo è Aleksandr Nikolaevič Ostrovskij (Mosca, 12 aprile 1823 – Ščelykovo, 14 giugno 1886) che nelle sue opere dà una completa rappresentazione della società russa del tempo (La foresta, 1871..., L'uragano,1860).


VEDI ANCHE . . .






Nessun commento: