9474652420519448 01688101952603718437

lunedì 23 luglio 2018

THE WAY OF THE STRONG - LE MANIERE DEL FORTE - Frank Capra




LE MANIERE DEL FORTE

 Titolo originale - The Way of the Strong
Genere - Commedia, drammatico
Regia - Frank Capra
Soggetto - William M. Conselman
Sceneggiatura - Peter Milne
Produttore - Harry Cohn
Casa di produzione - Columbia Pictures
Fotografia - Ben F. Reynolds
Paese di produzione - USA
Anno -1928
Durata 61 minuti
Dati tecnici - Bianco/Nero
Film muto

Interpreti e personaggi

Mitchell Lewis: "Handsome" o "Pretty Boy" Williams
Alice Day: Nora
Margaret Livingston: Marie
Theodore von Eltz: Dan
William Bailey: Tiger Louie

TRAMA - Un gangster, soprannominato Handsome o Pretty Boy Williams (Williams il bello) per il suo volto orrendo deturpato da una cicatrice, si innamora di Nora, una bella violinista cieca. La ragazza è l'unica che non lo teme, che non si può spaventare di fronte all'orrida faccia del criminale. Pretty Boy si lascia intenerire. Assume Nora nel suo locale, che d'incanto si trasforma, al suono del suo violino. Scompaiono, al suo arrivo, le occhiaie e la barba lunga di Dan, il pianista, che abbandona l'alcool per la musica e a sua volta si innamora di Nora. Ma il contrabbandiere concorrente di Williams, "Tiger" Louie, rapisce Nora e ricatta Pretty Boy, ottenendo buoni privilegi nel traffico clandestino di alcool. Ma Pretty Boy e Dan irrompono nel quartier generale di Tiger Louie e salvano la ragazza, scatenando la guerra tra le bande. In mezzo al caos, arriva la polizia, e, mentre suonano le sirene, Pretty Boy si sacrifica: affida Nora al più meritevole Dan, si fa inseguire dalla polizia e conclude la sua fuga uccidendosi per non essere catturato.

COMMENTO - Uno dei capolavori nascosti di Capra. Melodramma, commedia, fiaba, film noir, tragedia classica. Si è già detto di questo eccezionale "multigenere", fatto di innesti e di convergenze. Si può aggiungere che con questo film Capra sperimenta e raffina generi, codici, stili, linguaggi. Tanto che può diventare contenitore di molti spunti del cinema successivo dello stesso Capra e di tanta Hollywood. 
Film sottovalutato - o non visto Le maniere del forte merita un diverso destino critico.
Capra afferma che aveva troppa scarsa esperienza per poter maneggiare i delicati conflitti psicologici della storia. Eppure è un film che, rivisto oggi, ha il fascino di una puzzle incompiuto. La struttura esterna è quella di un "gangster film" (improvvisi mitragliamenti, auto incendiate , didascalie del tipo: "Il mitra che fermerà "Pretty Boy" non è staro ancora fabbricato"), contrappuntate continuamente, però, dai toni della commedia umorosa: 
"La nostra storia - così apre il film - comincia nella strada tranquilla in un giorno qualunque, (in quel momento, il dettaglio di una ruota che frena e di un mitra che spara danno subito il senso dell'ironia e dell'autoironia cui il film sarà ispirato). Le didascalie, come nel caso di Quella certa cosa, saranno da ora in poi determinanti come elementi di contrappunto.
La struttura interna è quella del melodramma: l'amore impossibile tra I'orrido gangster, cui la sceneggiatura dedica un partecipe e patetico ritratto psicologico (Pretty Boy che spacca uno specchio perché odia la sua faccia), e Nora, la bella e cieca suonatrice ambulante, la quale è destino si innamori invece del bel giovane ex pianista. Un melodramma che si tinge di favola, un po' alla My Fair Lady (Pretty Boy per due mesi va a sentire la ragazza cieca che suona all'angolo della strada, e poi la ingaggia nel suo locale), un po' alla Bella e la bestia (Pretty Boy è una sorta di King Kong che si sacrificherà per amore della bella).  Proprio con la rozza delicatezza di King Kong, I'orco Pretty Boy misura sulla canna della pistola l'anello per Nora.
L'infrastruttura è una sorta di tragicommedia, all'insegna del grottesco, una commedia amara alla Cyrano. Come in Cyrano (anch'egli deformato nel volto e ingentilito nello spirito), e come nella commedia/tragedia classica, c'è la macchina degli equivoci e delle sostituzioni: ad esempio, Pretty Boy che - quando Nora vuole "vedere", col tocco delle mani, la sua faccia* - chiama a sostituirlo il pianista dal volto delicato (e sarà l'inizio dell'innamoramento di Nora... per la persona sbagliata). L'incastro e lo scarto tra questi tre livelli (la superstruttura, la struttura e l'infrastruttura) creano la tensione dinamica del film, che vive però soprattutto nella sua grammatica interna. Per la prima volta, infatti, Capra scopre la macchina, utilizza appieno le possibilità del linguaggio cinematografico, con una matura coscienza del montaggio in macchina, dell'uso dei vari campi, con la ricchezza dei dettagli, la perfezione degli attacchi in movimento, abbastanza rari per un film muto. 
Un film muto, si direbbe , già pre-televisivo (o, più correttamente, pre-seriale: si veda l'uso dei campi differenti ma sullo stesso asse). Insomma, un mélo che è anche un mélange di stili, di generi, di sintassi. Una sperimentazione totale della macchina Hollywood fatta con l'umiltà della "commedia umana".


VEDI ANCHE . . .

LA PENSIONE DI FULTAH FISHER (Fultah Fisher's Boarding House) - Frank Capra

LA GRANDE SPARATA (The Strong Man) - Frank Capra

LE SUE ULTIME MUTANDINE (Long Pants) - Frank Capra

PER L'AMORE DI MIKE (For the Love of Mike) - Frank Capra

QUELLA CERTA COSA (That Certain Thing) - Frank Capra

DUNQUE È QUESTO L'AMORE? (So This Is Love?) - Frank Capra

IL TEATRO DI MINNIE (The Matinée Idol) - Frank Capra

LE MANIERE DEL FORTE - The Way Of The Strong - Frank capra

DILLO CON LO ZIBELLINO - Say It With Sables - Frank Capra

FEMMINE DEL MARE (Submarine) - Frank Capra

IL POTERE DELLA STAMPA (The Power of the Press) - Frank Capra

LA NUOVA GENERAZIONE (THE YOUNGER GENARATION) - Frank Capra

L'AFFARE DONOVAN (The Donovan Affair) - Frank Capra

DIAVOLI VOLANTI (Flight) - Frank Capra

FEMMINE DI LUSSO (Ladies of Leisure) - Frank Capra

LUCI DEL CIRCO (Rain or Shine) - Frank Capra

DIRIGIBILE (Dirigible) - Frank Capra

LA DONNA DEL MIRACOLO (The Miracle Woman) - Frank Capra

LA DONNA DI PLATINO (Platinum Blonde) - Frank Capra

PROIBITO (Forbidden) - Frank Capra

LA FOLLIA DELLA METROPOLI (American Madness) - Frank Capra

L'AMARO TÈ DEL GENERALE YEN (The Bitter Tea of General Yen) - Frank Capra

SIGNORA PER UN GIORNO (Lady for a Day) - Frank Capra

ACCADDE UNA NOTTE (It Happened One Night) - Frank Capra

STRETTAMENTE CONFIDENZIALE (Broadway Bill) - Frank Capra

È ARRIVATA LA FELICITÀ - Frank Capra


Nessun commento: